HomeLista dei Desideri (0)AccountCarrelloCassa

Marzia Devoto e le sue ceramiche iperrealiste.

Marzia Devoto e le sue ceramiche iperrealiste. Notice: Use of undefined constant image - assumed 'image' in /home/xf24qioq/public_html/catalog/view/theme/default/template/information/news.tpl on line 27

Marzia Devoto e le sue ceramiche iperrealiste.

Avete già da tempo potuto apprezzare i suoi pezzi nel nostro negozio, ma qui non ve ne abbiamo mai parlato. Lei è Marzia Devoto, milanese d’adozione ma nata e vissuta nella capitale. Di formazione accademica, per vent’anni si è occupata di abiti di alta sartoria, prima con la signora milanese Mila Schon e poi con Franco Moschino.

Da sempre appassionata di umanità e ricerca espressiva, circa dieci anni fa le sorge spontanea la passione per l’argilla rossa e comincia così a scolpire figure simboliche e immaginarie sostenuta anche dalla scultrice della terracotta Cordelia Von Den Stein, moglie del celebre scultore Pietro Cascella.

L’accostamento tra terra, natura e design fa sì che si dedichi anche a progetti di sperimentazione artistica e grafica per l’ambiente,  in particolare con il Parco Nord di Milano, mentre nell’ultimo anno insegna “elementi di progettazione della moda” al Politecnico di Milano.

Attualmente la ricerca sulla ceramica, che si compie anche con l’aiuto dell’amico ceramista faentino Roberto Cambi, trova realizzazione in pezzi iperrealistici  che cercano di  ”fermare l’attimo della convivialità”:piatti che ricordano tessuti dalle forme incompiute, tovaglioli spiegazzati, posate giganti che si deformano, portatovaglioli come polsini da camicia. Tutte opere che potrete trovare nel nostro negozio, come il tovagliolo di terraglia invetriata che vedete nella foto, scultura talmente realistica che molto spesso viene scambiato per un tovagliolo stropicciato lasciato li per caso.